L’odio irrazionale contro gli incel

Il seguente articolo è una traduzione di The Irrational Hate Towards Incels, pubblicato da Randy Thompson su incel.blog.

Molte persone ostili agli incel ci odiano in misura estrema, ma perché?

Questa è la domanda che mi pongo ogni volta che su Twitter vengono indirizzati insulti nei miei confronti. Mi accusano di essere spregevole e odioso, ma in realtà non dico cose cattive. Rappresento solamente un forum [incels.co] e sono solo un uomo. Per loro, sono ogni brutta persona che abbiano mai incontrato e mi trattano come tale.

Ci accusano di essere i peggiori esseri umani sulla faccia della terra. Ci fanno costantemente la morale dicendoci che [se non piacciamo alle donne] è colpa della nostra personalità e non del nostro aspetto fisico. Anche quando mostriamo loro innumerevoli articoli scientifici che spaziano dalla biologia alla psicologia comportamentale, essi glissano e sminuiscono continuamente questi studi, fornendo articoli giornalistici come “prove”. Quando fai loro notare che le donne trovano l’80% degli uomini poco attraenti, ti ignorano o cambiano discorso. Ci sono innumerevoli studi che dimostrano come l’attrazione fisica conti sopra ogni cosa [per attrarre le donne], ma trovano sempre un modo per “confutare” questo fatto.

Allora perché questo odio irrazionale?

La mia prima ipotesi è che [questo odio] sia di matrice ideologica.

Il sostegno al femminismo è una posizione tenuta frequentemente da coloro che ci odiano, nonostante le donne femministe siano le più odiose e tossiche. La politica di sinistra […] è in linea con gli obiettivi del femminismo e si può generalmente notare una sovrapposizione tra le persone di sinistra, le femministe e coloro che sostengono il “socialismo”, per esempio. Credono fermamente che noi siamo il genere “privilegiato”, e che i nostri problemi non contano perché siamo maschi “privilegiati”, il che non potrebbe essere più lontano dalla realtà.

Alcune femministe si opporranno sempre e comunque a qualsiasi cosa noi potremo mai dire, anche se oggettivamente vera, solo perché siamo incel. Nessun ammontare di prove o di studi scientifici riuscirà mai a convincerle di nulla [di ciò che diciamo], perché hanno subito un lavaggio del cervello che fa loro credere unicamente alla visione del mondo che hanno introiettato, e non riescono a vedere il mondo in nessun altro modo.

La mia seconda ipotesi è che [noi incel] abbiamo ragione riguardo i molti problemi che gli uomini devono affrontare oggi.

Abbiamo ragione su molte cose, come ad esempio sul fatto che gli attributi fisici sono i più importanti nell’attrazione iniziale, e citiamo gli studi scientifici di riferimento ogni volta che facciamo queste affermazioni. Il fatto che gli incel possano avere ragione distrugge la loro visione del mondo, perché è sempre stato insegnato loro che è la personalità il fattore più importante nell’attrarre le donne.

Noi sappiamo che questo non è affatto vero.

Questo articolo di Psychology Today dimostra che ciò è falso. Quando [in questo esperimento] alle donne è stata data la possibilità di scegliere tra uomini poco attraenti con tratti di personalità “buoni” che le donne dicevano di desiderare e uomini attraenti con personalità di segno opposto, le donne hanno scelto gli uomini attraenti anche quando è stato loro assicurato che gli uomini meno attraenti avessero le tipologie di personalità che le donne affermavano di volere in un partner. Lo studio ha concluso che la maggior parte delle donne potrebbe non rendersi nemmeno conto di ciò che trovano attraente in un partner, una conclusione a cui molti di noi sono arrivati parecchio tempo fa.

Anche con la scienza a nostro supporto, scelgono di ignorarla e di indirizzare invece attacchi ad hominem contro di noi. Ci insultano con appellativi ingiuriosi, o ci dicono roba del tipo “fai un po’ di sesso, incel”. Preferiscono concentrarsi sui messaggi che ci mettono in cattiva luce nei forum incel per “dimostrare” come tutti gli incel siano cattive persone o abbiano un’unica visione collettiva del mondo, ma le loro argomentazioni cadono nel vuoto quando viene loro detto che non tutti gli incel hanno le stesse opinioni.

Quando si accorgono che le loro argomentazioni non hanno successo, ricorrono al tentativo di silenziarci e gettare discredito su di noi.

Segnalazioni di massa, rimozione delle piattaforme online e denunce di presunti abusi sono solo alcune delle tattiche a cui ricorrono quando non riescono a vincere una discussione. Quando non riescono a metterci a tacere, cercano di diffamare e travisare le nostre parole nel peggior modo possibile in modo da poter convincere anche le altre persone a odiarci. Ci definiscono “terroristi” per le azioni isolate di pochi individui. Vogliono mettere a tacere tutti noi a causa delle azioni di 2-3 persone.

Il loro odio irrazionale nei nostri confronti è in definitiva la nostra forza. I migliori argomenti sono forniti dalla ragione e dall’evidenza, e non dalle emozioni.

13 pensieri riguardo “L’odio irrazionale contro gli incel”

  1. Il sistema è collassante semplicemente per un fatto di fisica elementare: la resilienza dei metalli non è infinita, prima o poi ci sarà un cedimento strutturale, le risorse finiranno e ci sarà bisogno di gente da prima linea per ricostruire. Allora vedrete, cari amici incel, dove se la metteranno l’ estetica e i bei faccini.

    1. Uno dei tanti motivi potrebbe essere il seguente.

      La nostra stessa esistenza fisica li mette a disagio. Provano per noi quello che noi proviamo se un barbone puzzolente si avvicina troppo col piattino dell’elemosina e lo sguardo disumanizzato da una vita che noi nemmeno possiamo immaginare. Dovremmo provare pietà e percepire noi come privilegiati e lui come vittima ma la reazione di schifo e repulsione è troppo forte ed automatica .

      Al tempo stesso per una sorta di indolenza e autoindulgenza morale e mentale non abbiamo voglia di analizzare la realtà e magari scoprire che siamo noi a essere nel paradiso e loro all’inferno. Quindi razionalizziamo il tutto pur di convincersi noi abbiamo meritato il nostro status e il nostro comfort mentre quello schifoso è solo un parassita inutile e si merita la merda in cui vive (quando magari 5 anni prima era un professore di matematica finito sul lastrico dopo essere stato ass raped in tribunale dalla moglie che si era rotta del beta provider). In un certo senso una just world fallacy infiammata all’ennesima potenza dalla repulsione verso i reietti genetici.

  2. Giusto per dovere di cronaca, una delle tattiche usate da questi comunistelli che denunciano i forum blackpill/incel (ma non solo), è quella di iscriversi al forum, postare immagini pedo (letteralmente foto di pornografia infantile), e immediatamente dopo contattare l’azienda proprietaria dei server dove sta il forum. L’azienda ovviamente stacca subito la spina al forum, e poi al massimo fa delle verifiche.
    Se vi state chiedendo dove questi animali trovino le foto, è una buona domanda. Una risposta può essere le storia di Dr.Pizza, che meriterebbe un articolo a sè.

    1. Sì gli utenti di varie board anti-incel su reddit e non solo hanno ammesso apertamente e più volte di ricorrere a queste porcherie, c’è da chiedersi com’è che non siano mai stati indagati dall’FBI. L’articolo su Dr.Pizza è una buona idea, magari in futuro proverò a buttar giù qualcosa sul suo arresto e i suoi legami con r/inceltears.

  3. Il giorno in cui l’80% di sfigati si renderà conto che le np, per l’appunto, non sono persone, per le np sarà la fine.
    Confido che quel giorno, presto o tardi, arriverà.

    1. Non ho mai considerato le np come non persone. Hanno due gambe e due braccia. Un cervello per pensare e una lingua per parlare. Sarebbe ora di smetterla con questi termini che gettano solo discredito sulla sacro santa teoria redpill. Per me np = non professioniste

  4. L’odio (che poi in parte è semplicemente che li disprezzano, non proprio odio) verso gli incel deriva secondo me da tre fattori:
    * Le donne li odiano perché dicono loro cosa dovrebbero fare e cosa gli dovrebbe piacere (ovvero “i bravi ragazzi e non i chad”) – gli zerbini ovviamente li attaccano perché gli incel sono odiosi per le femmine, ma gli zerbini non contano perché sono solo un riflesso dei “desiderata” femminili.
    * Alcuni uomini li attaccano per far vedere che non sono incel essi stessi.
    * Altri uomini li attaccano perché gli incel dicono loro cosa dovrebbero fare e cosa gli dovrebbe piacere: “non devi fare il chad, non devi scoparti millemila donne, ma al contempo non devi fregartene delle donne” – in pratica qualsiasi uomo sia “chad” o abbia bassa libido (o sia proprio asessuale) diventa automaticamente nemico degli incel.

    1. Personalmente invece una cosa che mi da’ molto fastidio è l’ipocrisia: questa storia del “bravo ragazzo” mi fa vomitare.
      Voi non siete “bravi ragazzi” voi siete uomini normali che hanno avuto la sfiga (e NON è colpa vostra, sottolineo) di nascere svantaggiati esteticamente e/o a livello di skill sociali.
      Ma se un domani per magia vi ritrovereste nei anni di “Chad” allora vi scopereste anche voi parecchie donne, anzi DI PIU’ perché vorreste pure rifarvi. Ed è GIUSTO così.
      Quindi il mio consiglio è di smetterla con questa manfrina di mostrarsi moralmente superiori.

      A me non la si fa, io so come funziona perché sino a 15 anni ero grassoccio, timido e impacciato – poi cambiai radicalmente…

      1. L’esperimento dei “bravi ragazzi” infatti viene citato nell’articolo solo per sottolineare come non è vero che le donne selezionino i propri partner in base a caratteristiche prevalentemente caratteriali e intellettive, come vorrebbe la vulgata corrente, ma basandosi esclusivamente su fattori estetici. Credo che nessuno tra gli incel “consapevoli” batta sul tasto dell’essere un “bravo ragazzo”, questo è più che altro un meme dei “progressisti” che tendono a identificare erroneamente gli incel con i cosiddetti “nice guy”.

  5. Ci ho riflettuto molto. Questo modo di odiare gli incels penso sia una prova definitiva del potere che le femministe hanno di influenzare la società.

    90% della gente, va online, legge un articolo di giornale dove viene scritto che gruppi di “estremisti” chiamati incels minacciano le donne e la loro libertà. Tutto questo non ha un senso logico, ma siccome lo dicono i giornalisti allora é vero, i normscum ci credono.

    Alcuni normscum mi parlavano come se io fossi un esemplare da studiare, l’incel, quel pericoloso soggetto anomalo descritto dai giornalisti come un demone misogino violento… Dopo rendevano conto delle loro impressioni, le loro opinioni, dicendo che é stata una bella esperienza avere a che fare con un incel vero. Cioè ora siamo trattati da animali da recinto, perché i giornalisti hanno diffuso l’idea che siamo bestie da osservare.

    Personalmente ho sviluppato un metodo che ho chiamato “intellettualismo inverso”, se i giornalisti mi studiano io studio loro. In un certo senso, questo distrugge le loro ricerche. Se io sono un fenomeno da osservare e mi rendo conto che sono osservato, allora posso reagire e cambiare il mio linguaggio, dopodiché siccome sono influenzato dall’osservatore, solo per questo rovino le ricerche dei sociologi succhiacazzi e giornalisti vari… Magra consolazione, ma se sei incel come me, ti rimane solo questo.

    Mi piacerebbe farla pagare ai giornalisti. Parlo in termini economici, vorrei che i giornalisti e quelli che ci studiano pagassero caro (soldi), il male che ci causano.

  6. Si, nessun incel dice “io sono un bravo ragazzo”. La maggior parte degli incels riconosce che l’estetica é più importante e che i tratti comportamentali, seppure abbiano una influenza marginale, non sono neanche lontanamente paragonabili all’attrattivitá fisica.

    Alcune femministe diffondono ricerche dove si dimostra che i tratti di personalità “prosociali” rendono attrattivi. Il che é vero ma queste cose vanno messe in prospettiva. Se proprio si vuole considerare i tratti di personalità (va benissimo), non vedo perché focalizzarsi solo sui recenti studi femministi.

    Il punto é che i tratti di personalità, sono distrazioni. Il vero problema é l’attrsttivitá fisica. Questo é un problema che le femministe evitano, i PUA tremano se esponi queste verità, perdono soldi se solo ne parli pubblicamente.

Rispondi a Southron Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *